LA SPEDIZIONE É GRATUITA IN TUTTA ITALIA PER GLI ORDINI OLTRE 50 €URO!

Informazioni sull'Ozono

L’Ozono (formula chimica: O3) è una forma allotropica dell'ossigeno, con molecola triatomica. Riconoscibile all'olfatto per il caratteristico odore agliaceo, ha un peso molecolare di 48,00 e una densità di 1,658 rispetto all’aria. È gassoso a temperatura e pressione ambientale ed è uno degli ossidanti naturali più vigorosi: è secondo solo al Fluoro nella tavola periodica degli elementi. L’Ozono è presente, in piccolissima parte, nell’aria che respiriamo: la concentrazione tipica in natura al livello del mare è di 0,03 ppm (parti per milione). Fino a 0,05 ppm l’Ozono, come detto, si riconosce per il suo odore particolare, tipico nell’aria dopo un temporale. La molecola di Ozono, una volta generata, tende a perdere l’atomo di Ossigeno supplementare, che si lega rapidamente con i composti dissolti in aria, acqua e superfici; ciò accade a causa dell’instabilità dell’Ozono (O3) e della sua propensione chimica a ritornare alla sua forma originale di Ossigeno (O2), e tutto questo avviene ad impatto ambientale zero. Al di sopra di una determinata concentrazione, l'Ozono può quindi eliminare rapidamente, tramite ossidazione, sostanze organiche e inorganiche come i microorganismi, i virus, i batteri e i funghi e altre sostanze nocive, sia nell'acqua che nell'aria. Entrambe possono essere quindi trattate con Ozono, ottenendo una radicale disinfezione. Il tasso di decadimento dell'Ozono varia a seconda della temperatura, dell’umidità e del pH, nonché dal contatto con i metalli e altra materia organica. Dopo il decadimento e la perdita del radicale instabile, l'Ozono si trasforma immediatamente in ossigeno, senza residui e inquinamento secondario. Questo è qualcosa che molti agenti chimici non possono fare e che rende l’Ozono un "ossidante disinfettante e pulito".